});

LA CONSULENZA D’IMMAGINE ON LINE E’ AFFIDABILE?

LA CONSULENZA D’IMMAGINE ON LINE E’ AFFIDABILE?

In questi anni mi è capitato diverse volte di incontrare donne che si erano già confrontate con il mondo della consulenza d’immagine.

Avevano già eseguito l’analisi della loro morfologia e quella riguardante la forma del viso, gli erano state indicate le palette dei colori valorizzanti e quale fosse il loro stile.

Queste 4 analisi, ovvero le fondamenta della consulenza d’immagine, punto di partenza per valorizzare la propria immagine erano state fatte ON LINE.

Oggi giorno, io per prima, si acquista di tutto on line: dall’abbigliamento all’oggettistica, dai servizi ai corsi…regolarmente svolgo riunioni via Skype e ricevo videochiamate da clienti dentro il camerino o davanti l’armadio per risolvere il dubbio prima dell’acquisto o prima di uscire di casa e lo ritengo utilissimo

La verità, però, è che certe consulenze non si possono fare attraverso uno schermo.

La consulenza d’immagine professionale, in particolare la parte relativa alle 4 analisi base, non può assolutamente essere effettuata on line. 

Sono estremamente necessarie 3 presenze fisiche contemporaneamente nella stessa stanza:

  • La persona che desidera ricevere la consulenza d’immagine
  • La consulente d’immagine
  • Gli strumenti per effettuare la consulenza d’immagine: Più di 50 drappi di tessuto colorato per l’analisi armocromatica, palette colori, palette rossetti,  schede tecniche, metro da sarta con cui si prendono più di 50 misurazioni tra viso e corpo, specchi con la giusta inclinazione, luci professionali che non alterano i colori naturali, kit per l’individuazione della forma del viso…

La consulenza d’immagine richiede precisione, analisi, un’attenta osservazione dei particolari, delle forme, delle più piccole asimmetrie.

Mi dispiaccio molto quando vedo banalizzata una professione che di banale non ha proprio nulla ma che attraverso un metodo empirico basato su numeri e dati oggettivi fornisce tutti quegli strumenti e chiavi per valorizzare al massimo ciò che siamo.

Capire quali siano i modelli che valorizzano la silhouette, l’acconciatura e il taglio che armonizzano il tuo viso e lo rendono otticamente simmetrico, i colori che creano un effetti lifting naturale senza bisturi e come creare uno stile personale che veicoli la tua miglior te stessa …hanno bisogno di

Metodo!!!!

Quando sento parlare di

“consulenze d’immagine on line”

mi rammarico perchè basarsi su alcune fotografie per emanare dei verdetti  non solo lo ritengo poco professionale ma con un’altissima percentuale produce

risultati scadenti.

E fin quando si tratta di pagare pochi euro (e spero che siano pochi euro altrimenti la situazione diventa seriamente grave) per erogare questo tipo di “ consulenza” a mo’ di gioco (sempre se di consulenza si può parlare), ci posso passare su.

La situazione diventa economicamente intollerabile quando, dopo la “consulenza on line” si decide di stravolgere completamente il guardaroba, buttare la maggior parte dei capi presenti e rimpiazzarli con dei nuovi seguendo forme e colori  seguendo i consigli ( per il 99% sbagliati) ricevuti durante la “consulenza on line”. Ci si ritrova così ad avere un guardaroba e degli outfit che non ti convinceranno mai, che non ti valorizzeranno, che non ti faranno splendere come dovresti e che non veicolano il tuo valore. E, naturalmente, il portafoglio deturpato.

Non posso dimenticarmi gli occhi di Giovanna quando, durante l’analisi armocromatica, mentre appoggiavo intorno al viso (struccato naturalmente) i favolosi drappi di tessuto nei colori della sua palette Inverno Deep. 

Giovanna aveva fatto un mese prima l’analisi armocromatica on line ad un costo di 30€. 

Carnagione olivastra, capelli scuri, occhi quasi neri con una sclera bianchissima.

Le era stata inviata via mail la palette che, secondo non so quale criterio , avrebbe dovuto valorizzarla: i toni caldi e profondi dell’Autunno Deep. Un trionfo di marroni, verdi e arancio in tutte le sfumature medio scure.

Il suo guardaroba era composto per un 90% di capi neri e blu notte, tutti rigorosamente regalati ad amici e parenti e sostituiti con capi dei colori che le erano stati indicati e che però non riusciva ad utilizzare. 

Niente di strano. Mi è capitato tante volte con alcune clienti, ed è successo a me per prima , che ci si impiegasse un po’ ad abituarsi ai nuovi colori ma si finisce sempre per innamorarsene e non si riesce più a farne a meno.

Abbiamo iniziato l’analisi armocromatica e abbiamo fatto scorrere più di 50 drappi di tessuto intorno al viso per vedere quali colori illuminavano la sua pelle e quali segnavano le imperfezioni o creavano ombre sotto gli occhi.

Nel momento in cui Giovanna ha visto la reazione del suo viso, della sua pelle, dei suoi occhi al drappo nero è rimasta a bocca aperta. Il nero, che a ben pochi dona e che le era stato tassativamente proibito (come è giusto che sia per gli autunno deep) , le illuminava il viso e faceva eco alle due perle nere che aveva al posto degli occhi. 

Non ho dovuto dire nulla, l’ha visto con i suoi occhi. 

Giovanna non era un Autunno Deep bensì un Inverno Deep. 

Quindi Giovanna è tornata da alcune delle persone a cui aveva regalato i suoi capi, le più intime, e li ha richiesti indietro ma per tutto ciò che di nuovo e sbagliato aveva acquistato non ha potuto fare nulla. 

Vi potrei parlare di Claudia a cui attraverso 3 fotografie era stato detto di essere una clessidra con il punto vita poco segnato ( che non esiste) quando invece era semplicemente un rettangolo….Di  Maria che attraverso un’analisi del viso on line le era stato consigliato di fare la frangia che però poco valorizzava il suo viso quadrato e che quindi ha passato 2 mesi con un cappello per nascondere l’errore.

Quindi care le mie principesse attente a chi affidare la vostra immagine.

Informatevi, leggete e assicuratevi che si tratti sempre di una professionista che abbia studiato tanto tanto tanto perchè non si gioca con l’immagine degli altri.

Fortunatamente conosco tantissime colleghe bravissime, che come me, hanno dedicato anni alla loro formazione che esercitano con professionalità e fanno ottenere dei  grandi risultati, che incontrano e analizzano le clienti in ambienti congrui mettendoci sempre la faccia DAL VIVO! L’investimento economico è ovviamente diverso ma una consulenza sbagliata può farvi spendere molto molto di più.

Un consiglio: piuttosto che ricorrere ad una consulenza on line, fatevela da sole.

Come si fa? Per individuare il colori “amici” , mettetevi davanti allo specchio vicino ad una finestra ben illuminata, prendete dei capi di colori diversi e metteteli vicino al volto. 

Fidatevi dei vostri occhi. Sono certa che il risultato sarà migliore rispetto a quello ottenuto con una consulenza on line.

A presto

Posted on: 13 Novembre 2019Ilaria Marocco Consulente d'Immagine

2 thoughts on “LA CONSULENZA D’IMMAGINE ON LINE E’ AFFIDABILE?

  1. Quanto è giusto questo articolo! Spero possa aiutare persone a non fare il mio errore. Mi era stato detto di essere “autunno”; la prima reazione era stata “possibile che mi stiano bene proprio i colori che ho sempre evitato?”. Fiduciosa, ho tinto i capelli nel modo (errato) che mi era stato consigliato, con il risultato di ottenere una tinta color “zucca”. Ho comprato vestiti che non ho mai indossato. Per poi avere, finalmente, una consulenza giusta, fatta personalmente ed ora che ho scoperto i colori che mi stanno bene, mi sento un’altra.

    1. Ciao Paola.
      Mi dispiace per la tua “disavventura”. Essendo una professione relativamente nuova, tante persone non sanno quali siano le corrette modalità di approccio.
      Per questo ci tengo a fare informazione.
      Fortunatamente ci sono tantissime Consulenti d’immagine professionali e bravissime che piene di passione trasformano le persone nella versione migliore di loro stesse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *